Blog

10 cose che puoi fare con Google Search Console

Se hai un sito web, gli strumenti per webmaster gratuiti di Google sono risorse preziose che dovresti sfruttare.

È possibile che tu sappia già e utilizzi regolarmente Google Analytics , ma se non lo hai ancora fatto, devi aggiungere Google Search Console all'elenco delle risorse  di Google per aiutarti a ottenere di più dal tuo sito web aziendale. In questo articolo andremo a vedere come configurare Google Search Console e andremo ad approfondire tutte le cose che puoi fare con questo strumento,  utili per la crescita del tuo sito web, vale a dire:

1. Inviare una mappa del sito.

2. Imparare parole chiave comuni che la gente usa per trovarti.

3. Identificare le tue pagine più popolari.

4. Guardare da dove provengono i tuoi visitatori.

5. Scoprire quali dispositivi usano i visitatori del tuo sito

6. Verificare che il tuo sito web funzioni bene sui dispositivi mobili.

7. Vedere quali siti ti linkano.

8. Controllare i link non funzionanti.

9. Identificare i problemi di sicurezza del sito Web

10. Conferma che il markup dello schema o i dati strutturati funzionano.

Come configurare Google Search Console

Per iniziare, vai su Google Search Console . Per accedervi, ti verrà richiesto di accedere con il tuo account Google.

Una volta effettuato l'accesso, cerca il pulsante rosso che dice Aggiungi una proprietà. Inserisci il codice html per il tuo sito web e fai clic sul pulsante.

A questo punto, Google potrebbe chiederti di verificare che sei il proprietario del sito web. Ci sono diversi modi per farlo . Se stai già utilizzando Google Analytics, l'opzione più semplice sarà scegliere il codice di monitoraggio di Google Analytics come metodo di verifica preferito. Finché il tuo codice di monitoraggio di Google Analytics si trova nella sezione <head> della tua home page, non avrai problemi.

Quando sei sulla home page della Search Console di Google, nota un link in alto a sinistra che dice "Prova la nuova Search Console". Al momento hai due opzioni per utilizzare lo strumento:

1. il vecchio, tradizionale, che mantiene più funzionalità;

2. la versione più recente di Google che ha un design visivo più intuitivo, ma meno funzionalità  della versione precedente. Nel tempo, Google prevede di spostare tutte le funzionalità della Search Console nella versione più recente, ma per ora, molti dei benefici dello strumento rimangono nella versione tradizionale.

Leggi anche: Consigli utili per scalare la SERP ed essere primi su Google

 10 modi per utilizzare Google Search Console

Ora che hai l' accesso a Google Search Console,puoi iniziare a lavorare svolgendo una serie di compiti diversi. Ecco alcuni dei modi più importanti per usarlo.

 1. Inviare una mappa del sito.

Anche se i web crawler di Google possono imparare molto su un sito web e le sue singole pagine web da soli, puoi dare loro un piccolo aiuto in più nell'apprendimento delle informazioni di cui hanno bisogno inviando una sitemap a Google.

Un certo numero di siti Web genererà automaticamente una Sitemap per te. Una volta ottenuto, caricarlo su Google Search Console è estremamente semplice.

Nella versione tradizionale, vai nella pagina principale del dashboard, guarda sul lato destro dello schermo per vedere la sezione Sitemap. Fai clic sulla barra grigia che indica Sitemap.

Quindi trova il pulsante rosso Aggiungi / Prova Sitemap nell'angolo in alto a destra dello schermo. Fare clic su di esso e compilare l'URL per la mappa del sito Web.

Nella nuova dashboard, fai clic su Sitemap nel menu sul lato sinistro della pagina, quindi inserisci l'URL della Sitemap dove richiesto.

2. Imparare parole chiave comuni che la gente usa per trovarti.

Chiunque trovi il tuo sito Web tramite la ricerca ha utilizzato un termine di ricerca specifico per raggiungerlo. Google Search Console ti mostra le parole chiave più comuni che portano le persone al tuo sito web.

Nella tradizionale visualizzazione di Google Search Console, troverai queste informazioni facendo clic sulla barra di ricerca di Analytics nel mezzo della pagina nella dashboard principale.

Un po 'più in basso nella pagina, vedrai l'elenco di tutte le parole chiave con cui le persone ti hanno trovato e il numero di volte in cui qualcuno ha fatto clic sul tuo link dopo aver cercato ciascuna parola chiave.

Facendo clic su una particolare parola chiave nell'elenco e utilizzando le opzioni di filtro nel menu in alto, puoi approfondire le pagine visualizzate per la parola chiave specifica, da quali paesi provengono quando eseguono ricerche nella parola chiave e quali dispositivi che stanno usando. Inoltre, puoi verificare l'andamento delle diverse parole chiave in termini di clic, impressioni e percentuale di clic.

Nella nuova Search Console di Google, troverai le stesse informazioni facendo clic su Performance nel menu di sinistra o nella casella in alto nel dashboard principale.

In questa versione, Google mostra sia il numero di clic che ogni parola chiave guadagna sia il numero totale di volte in cui il sito Web viene visualizzato durante la ricerca di quella parola chiave (impressioni) nella pagina principale e puoi visualizzare le altre categorie (CTR, posizione ) facendo clic sul triangolo capovolto sopra l'elenco.

Questa informazione ti mostra se stai attraendo le persone in base alle parole chiave mirate nella tua strategia SEO e rivelerà tutte le parole chiave con cui le persone ti trovano di cui non eri a conoscenza.

3. Identificare le tue pagine più popolari.

Ogni sito web avrà pagine che si comportano meglio nei motori di ricerca rispetto ad altre. Google Search Console ti aiuterà a determinare quali delle tue pagine web stanno portando la maggior parte delle persone sul tuo sito web.

Puoi trovare le tue pagine più popolari nella stessa sezione in cui hai trovato le parole chiave e filtrare e visualizzare diversi sottoinsiemi di dati.

In entrambe le versioni, nella stessa sezione Analisi di ricerca in cui sono state visualizzate le parole chiave, selezionare Pagine nel menu.

Vedrai un elenco di tutte le pagine che le persone hanno visto e fatto clic in ordine decrescente di popolarità, con le tue pagine con le migliori prestazioni proprio in alto. La vista predefinita nella vecchia versione mostra le pagine più popolari in termini di clic; nella nuova versione, clic e impressioni. Puoi anche vedere quali sono i risultati migliori in termini di percentuale di clic e posizione.

4. Guardare da dove provengono i tuoi visitatori.

Se la tua attività serve una particolare parte del mondo, è più importante ottenere traffico da visitatori che vivono in una determinata area geografica che altrove. Google Search Console ti fornirà anche dati sui luoghi in cui si trovano i tuoi visitatori, in modo che tu possa raggiungere le persone giuste.

Queste tipologie di informazioni si trovano nella stessa sezione delle parole chiave e dei dati delle pagine. In entrambe le versioni, selezionare Paesi nel menu.

Vedrai il numero di clic ricevuti dal tuo sito Web da ciascun paese, con i numeri più alti in cima all'elenco. Come con le altre categorie, puoi anche passare a visualizzare i risultati in base a impressioni, percentuale di clic e posizione del ranking di ricerca.

5. Scoprire quali dispositivi usano i visitatori del tuo sito

Ormai, ogni azienda dovrebbe avere un sito web ottimizzato per i dispositivi mobili . Ma anche se hai già adottato misure per assicurarti che il tuo sito web abbia un bell'aspetto sui dispositivi mobili, è comunque opportuno sapere quanti visitatori interagiscono con il tuo sito Web su ogni diverso tipo di dispositivo.  

In entrambe le versioni, selezionare Dispositivi nel menu.

Puoi vedere qui la distribuzione del numero di clic che ottieni su ciascun tipo di dispositivo e puoi passare a visualizzare il numero di impressioni, la percentuale di clic.

Nota che questo è l'ultimo elemento della nostra lista che troverai in entrambe le versioni del prodotto. Per il resto, almeno al momento della stesura di questo articolo, rimarrei fedele alla versione tradizionale di Google Search Console.

6. Verificare che il tuo sito web funzioni bene sui dispositivi mobili.

Sebbene sia una buona idea eseguire test mobili sul tuo sito web da solo, puoi anche utilizzare la Search Console di Google per verificare che il tuo sito web soddisfi i loro standard di usabilità su dispositivi mobili.

Nella sezione Traffico di ricerca nel menu di sinistra, seleziona Usabilità mobile. Se tutto ciò che riguarda il tuo sito è positivo per Google in base ai suoi standard per l'usabilità su dispositivi mobili, vedrai un segno di spunta verde che ti informa che non sono stati rilevati errori.

Se identifica qualcosa sul tuo sito web che non funziona bene sui dispositivi mobili, come l'uso di flash o una piccola dimensione del carattere, riceverai un messaggio in questa sezione che ti informa su quale sia il problema, così puoi lavorarci.

7. Vedere quali siti ti linkano.

Per chiunque si concentri sul SEO, questa è un'informazione importante a cui accedere. I backlink sono uno dei maggiori fattori di ranking, quindi ogni volta che un altro sito autorevole si collega a te aumenta l'autorità del tuo sito web agli occhi dell'algoritmo di Google.

Per approfondire leggi: Come aumentare i propri backlink e perchè farlo

Cerca traffico nel menu di sinistra, seleziona Link al tuo sito, vedrai un elenco di siti Web che includono un link sul loro sito web al tuo, così come un elenco delle pagine del tuo sito web che altri siti collegano maggiormente. Sotto la sezione "Come sono collegati i tuoi dati", puoi anche vedere il testo di ancoraggio che altri siti usano più spesso quando rimandi al tuo.

È possibile trovare ulteriori informazioni su ciascun backlink facendo clic sul sito Web e quindi facendo clic sul collegamento elencato. Da lì, puoi vedere pagine specifiche che includono il link e visitarle tu stesso per vedere come viene utilizzato.

8. Controllare i link non funzionanti.

I link interrotti forniscono un'esperienza negativa ai tuoi utenti e portano le persone lontano dalle pagine funzionanti su cui desideri che siano. Come se ciò non fosse abbastanza brutto, ti fanno anche avere un aspetto negativo su Google e possono avere un effetto negativo sulle tue classifiche.

Nella sezione Scansione della Search Console di Google puoi trovare dettagli su eventuali errori riscontrati da Google durante la scansione del tuo sito web, compresi tutti gli URL che hanno restituito un errore 404 .

Se fai clic su ciascuna voce, puoi trovare informazioni su quale sia il problema con il collegamento e dove si trova il collegamento sia sul tuo sito web che su altri.

Si tratta di informazioni preziose che è possibile utilizzare per migliorare l'esperienza del proprio sito Web e eliminare eventuali errori frustranti con i quali i vostri visitatori potrebbero trovarsi.

9. Identificare i problemi di sicurezza del sito Web .

Gli hacker dei grandi siti Web sono nelle notizie ogni giorno, ultimamente, a quanto pare. Anche se la tua azienda non è abbastanza grande, può comunque causare seri problemi. E questo va raddoppiando se si dispone di un sito e-commerce che raccoglie dati sensibili dei clienti come i dati della carta di credito.

La Search Console di Google offre un rapido e semplice head up se il tuo sito web presenta un difetto di sicurezza di cui dovresti essere a conoscenza. Fai clic sull'opzione Problemi di sicurezza nel menu a sinistra. Se non hai nulla di cui preoccuparti, la Console ti avviserà.

10. Conferma che il markup dello schema o i dati strutturati funzionano.

Infine, se utilizzi il markup dello schema o altri dati strutturati sul tuo sito web, Google può confermare per te se è impostato per funzionare correttamente nelle SERP.

Sotto Aspetto della ricerca, troverai le categorie per Dati strutturati, Rich Cards e Evidenziatore di dati, tutti metodi che puoi utilizzare per comunicare ulteriori informazioni ai crawler di Google su come visualizzare le tue pagine web nei risultati di ricerca.

La Console fornisce informazioni dettagliate sulla disponibilità o meno di tutta la codifica impostata per queste categorie o se è necessario apportare modifiche.

Conclusione

Google Search Console è completamente gratuita e, come puoi vedere, è ricca di informazioni utili per qualsiasi sito web aziendale. Se ti interessa dove e come ti presenti nei motori di ricerca, questa è la tua migliore risorsa per scavare nei dati disponibili e fare un piano d'azione su come migliorare la tua SEO andando avanti.

Leggi anche SEO ZOOM uno strumento italiano per fare SEO. Consigli sull'uso

Fonti:

Immagine serp.com

Testo: hostgator.com

Add a comment

Vuoi ricevere consigli e strategie di sull'uso del tuo sito Joomla?

Seguirci su Google+ o Su Facebook è il migliore sistema per non perdere nessuna notizia.

 

Siti web Ottimizzati

Realizziamo siti che decollano sui motori di ricerca! Grazie a servizi di posizionamento e marketing tuoi contatti aumenteranno.  Siamo esperti certificati sicuri di portare risultati!

Precisione nelle consegne

Rispettiamo le consegne! Lavoriamo direttamente online in modo da non farti avere mai  avere "brutte sorprese" e di sviluppare un sito web che rispetta le tue idee.

Assistenza Dedicata

Joomla! è facile da usare in autonomia comunque in ogni caso, consegnato il progetto, ti assisteremo fino a che non avrai imparato ad usare alla perfezione il tuo sito!

Servizi Dedicati a Joomla! ®

Orario Uffici - Info

Dal lunedì al venerdì: 09 - 13.30 e 14.30 – 18.30
Telefono     +39 0583.329164
Cellulare     +39 342.8610009
Estero        +34 604.201733
Fax            +39 0583.1646749