Tel +39 0583.329164
Cel
 +39 342.8610009

Dal lunedì al venerdì: 09.00 - 13.30 e 14.30 – 18.30

14 motivi per cui il traffico del tuo sito web sta calando

Quando il traffico di un sito Web non funziona, sorgono molte domande. Un calo consistente o un calo improvviso del traffico di un sito web avviene in ogni sito e spesso dà ai suoi proprietari notti insonni. Le ragioni di tali fluttuazioni potrebbero essere letteralmente centinaia.

Il declino potrebbe essere un chiaro segnale su come agire in modo tempestivo e con misure appropriate. Oppure potrebbe essere qualcosa di organico che alla fine si risolverà. Ad ogni modo, dovresti sapere cosa sta succedendo e prendere precauzioni.

La buona notizia è che ci sono molti dati che ti aiutano a risolvere i motivi. E la maggior parte di questi motivi è in genere molto sotto il tuo controllo. 

Prima di passare ai principali 14 motivi per cui il tuo sito web sta attraversando un calo delle visite, vediamo un'attività preventiva da fare: analizzare il declino del traffico del sito web.

Diagnostica del declino del traffico del sito Web

Stai misurando correttamente?

Prima di indagare, devi assicurarti che i tuoi strumenti di misurazione funzionino correttamente, c'è una minima possibilità che il sito web vada bene ma ti mancano semplicemente alcuni dati.

A seconda degli strumenti che si utilizzano, è possibile che non funzionino correttamente. Ad esempio, dopo alcune modifiche al sito web, il codice di Google Analytics potrebbe aver smesso di consegnare i numeri al tuo account. Oppure il plugin delle statistiche sull'amministratore del sito è stato disattivato o deve essere aggiornato, ecc.

Google Analytics è lo standard d'oro per monitorare il traffico del sito web  insieme alla  Google Search Console, deve pertanto essere controllati se sono impostati correttamente e forniscono dati e se contengono notifiche o avvisi. Con tutte le apparecchiature sotto controllo, è possibile procedere alla diagnostica del problema reale.

Per saperne di più sulla Google Search Console leggi: 10 cose che puoi fare con Google Search Console

Cosa è successo al traffico nel corso del tempo?

Il prossimo compito è osservare come si presenta il problema. Quando si esaminano le statistiche sul traffico del sito, è necessario tornare indietro di almeno un mese intero, anche se sarebbe meglio 3-6 mesi, dove sarebbe più semplice notare i cambiamenti nella curva.

Ecco alcune domande a cui rispondere per capire meglio cosa sta succedendo:

1. Il declino è leggero e nel tempo o è un calo improvviso e netto?

La differenza in entrambi i casi è legata alla gravità del problema: più la curva è ripida, più la situazione è drammatica e più veloce è necessario agire. Le ragioni di una curva ripida possono variare in modo significativo: da un nuovo concorrente che ruba traffico a un attacco di hacker o una penalità.

2. È stata una tendenza costante per oltre un mese?

Il costante declino continuo di solito rappresenta un problema cronico che non rischia di scomparire da solo. Le ragioni di tale tendenza dovrebbero essere prese sul serio e è necessario costruire una strategia per affrontarla.

3. E' stato un calo temporaneo o un declino stagionale?

È buona norma confrontare i periodi di tempo utilizzando lo strumento di confronto nel calendario di Google Analytics . Ti consente di confrontare periodi precedenti o punti di tempo simili nel passato per scoprire tendenze o differenze stagionali nel comportamento degli utenti o nelle sorgenti di traffico. Una volta scoperto il modello, sarà più facile riconoscere le ragioni e adattarsi.

4. Sembra che il traffico si stia recuperando da solo?

Quando il traffico del sito Web è diminuito per un po 'di tempo e riprende a tornare alla normalità, il problema è ovviamente meno grave. In questo caso, le possibili ragioni potrebbero essere attribuite a fattori esterni temporanei come le fluttuazioni stagionali o alcune sorgenti di traffico hanno smesso di funzionare. Tuttavia è ancora altamente raccomandato identificare questi fattori in modo da poter adottare misure preventive.

Un'analisi del traffico davvero completa analizza ogni fattore delle statistiche del sito al momento attuale insieme ai cambiamenti storici, inclusi i backlink e la concorrenza.

5. Quali metriche del traffico sono andate giù?

Hai bisogno di tutti i dettagli disponibili o non sarà possibile scoprire perché il traffico del sito web è in calo. Il traffico organico generale è in genere la metrica più ovvia che attira l'attenzione quando diminuisce. Ma non è mai l'unico e sicuramente non dà abbastanza indizi. Quindi guarda anche:

Traffico da alcune fonti: è necessario verificare dove si sta perdendo il traffico. Ad esempio, un link dai social media potrebbe essere interrotto e gli utenti di quei siti potrebbero non venire più sul sito.

Nuovi vs Visitatori di ritorno: Questo è di nuovo correlato alle fonti ma in un modo diverso. I visitatori di ritorno sono i tuoi lead di vendita e provengono da normali attività di follow-up come l'email marketing, le notifiche push e il remarketing sui social media. Nuovi visitatori potrebbero derivare dall'aumento dei risultati SERP, dal ridimensionamento del pubblico o dalla pubblicazione su un nuovo canale. Assicurati di controllare l'attività su tutte le sorgenti di traffico. Quando i nuovi utenti sono una piccola percentuale, il confronto tra le curve Utenti vs Nuovi utenti coincide quasi.

Desktop o dispositivi mobili - L'uso di diversi dispositivi è principalmente correlato alle abitudini e al comportamento delle persone. Ma dipende anche dai servizi, forniti in entrambi i casi e nel modo in cui vengono presentati. Se hai smesso di offrire un servizio o contenuti che erano popolari tra gli utenti di dispositivi mobili o che l'UX si è rotto dopo le modifiche sul sito web, è naturale che tu perda una parte dei visitatori del tuo sito web di ritorno.

Questi sono solo alcuni esempi. Ricorda: ogni metrica ha il suo scopo e parla da sola. In caso contrario, potrebbe essere una parte del problema ed è importante identificare le ragioni dietro di esso.

Leggi anche: Consigli utili per scalare velocemente la SERP ed essere primi su Google

14 possibili motivi del declino del traffico del sito web e dove cercarli

Google Analytics mostra molti dati. Qualsiasi declino del traffico che si verifica per un motivo e quando lo identifichi, potresti essere in grado di fermarlo o invertire i suoi effetti. Ma ci sono molti problemi che influenzano il traffico e anche se sono visibili nel tuo account di analisi, dovresti pensare fuori dagli schemi.

Inizia da te stesso e dal tuo team

Fai una lista di controllo per esaminare ciò che hai cambiato negli ultimi 6 mesi o durante il periodo problematico. Per esempio:

1. Campagne PPC che hai eseguito e poi fermato.

Hanno aumentato il traffico a pagamento e quelli organici lungo la strada, tuttavia, un certo declino è normale dopo che sono stati interrotte.

2. Backlink che hai perso 

specialmente quelli che erano soliti portare molti visitatori.

3. Buon contenuto del sito che è stato rimosso.

Come regola generale, prima di eliminare i contenuti è necessario verificare come si sta eseguendo e non eliminare mai le pagine o i post migliori.

4. Eventuali temi, plug-in o strumenti di terze parti modificate o aggiornate sul tuo sito Web WordPress che potrebbero aver causato interruzioni.

Controlla bene quali parti del sito sono state interessate e se funzionano bene.

5. Non più promozione dei contenuti

(ad esempio, hai smesso di condividere sui social media). Sarà visto come una caduta nel traffico proveniente da quelle fonti. Devi riprendere la promozione dopo aver scelto attentamente il targeting con i giusti tipi di contenuti per far sì che il tuo pubblico si riscaldi e si riattivi di nuovo.

6. Mancanza di aggiornamenti dei contenuti

I motori di ricerca (Google) in genere indicizzano le pagine aggiornate più spesso e se nessun contenuto viene aggiornato sul tuo sito dopo un po ', questo potrebbe essere uno dei motivi principali per un costante calo del traffico.

7. Non produrre nuovi contenuti su base regolare

Si consiglia di scrivere nuovi contenuti almeno una volta al mese, ma se la concorrenza è forte, potrebbe essere necessario passare alcuni articoli a settimana. In questo modo crei più valore per i tuoi clienti e più pagine che Google può sottoporre a scansione e mostrare in SERP.

8. Problemi di progettazione / UX

Sì, il calo del traffico potrebbe essere dovuto a un cambiamento nel design e all'esperienza utente complessiva. Come regola generale, quando si modifica il modo in cui gli utenti interagiscono, c'è sempre il rischio di perdere parte di essi, che verrà visualizzato nel numero di utenti che ritornano. I percorsi dell'utente sono molto importanti, quindi prova bene prima di cambiarli e introdurre cambiamenti in piccoli passi misurabili per dare agli utenti il tempo di adattarsi e tu stesso la possibilità di misurare l'impatto di ogni cambiamento.

9. Alta frequenza di rimbalzo e bassi tassi di conversione

Anche questo è sotto il tuo controllo: se i visitatori lasciano il sito molto rapidamente, è un brutto segno per Google che l'UX non è buono per loro o che non stai fornendo quello che stavano cercando. Di conseguenza, le tue classifiche potrebbero continuamente diminuire e influenzare il traffico del sito web.

La frequenza di rimbalzo e il numero di sessioni per utente sono metriche relative al modo in cui il contenuto del sito web interagisce con i suoi visitatori.

Verifica l'attività di tutti coloro che hanno lavorato sul sito

Crea una checklist simile per il tuo team e la tua agenzia di sviluppo con lo scopo principale di scoprire cosa è stato modificato sul sito web. Rivedi la cronologia delle modifiche al codice del sito web. Potrebbe essere modificato nella struttura del contenuto come nuove categorie, tag, ecc. Potrebbero essere nuovi modelli di pagina che non sono costruiti correttamente o non vengono indicizzati. Se identificherai dove sono cadute le metriche del traffico - in termini di pagine di destinazione - hai risolto metà dell'equazione.

Ma se si scopre che sei stato costante nelle tue strategie e nulla è stato fatto in modo diverso, dovresti cercare fattori esterni.

Ragioni al di fuori del tuo sistema

Nel caso in cui il declino del traffico non possa essere associato ad attività particolari per tuo conto, le ragioni potrebbero essere al di fuori del tuo controllo. Il numero di possibili motivi esterni potrebbero anche essere parecchi, ma ce ne sono alcuni che vale la pena esaminare: aggiornamenti o sanzioni di Google, modifiche nei servizi di hosting, concorrenti e backlink tossici.

10. Aggiornamenti di Google

Gli aggiornamenti di Google sono la ragione più citata per le cadute nel traffico organico. E questo è naturale: gli aggiornamenti sono correlati al modo in cui Google classifica i contenuti e come viene indicizzato un sito per portare traffico organico. Dopo un aggiornamento, molti siti segnalano che la loro posizione SERP in Google è stata modificata.

Sebbene il calo del traffico di un sito Web non sia lo stesso di un calo nella classifica di Google SERP, è strettamente correlato. Quando le posizioni del tuo sito sono "danzanti" e inizi a perdere traffico, è molto probabile che il motivo sia un aggiornamento dell'algoritmo di base di Google. Quello che devi fare è scoprire in che modo l'aggiornamento ha cambiato i principi della classifica e ideare una strategia per affrontarla.

11. Sanzioni di Google

Un caso più grave è se il tuo sito è caduto vittima di una sanzione di Google. In questo caso, la curva del traffico andrebbe fortemente al ribasso. Per verificarlo, accedi al tuo account Google Search Console , individua la proprietà interessata (ovvero il tuo sito web) e leggi gli avvisi che Google ti ha fornito. Inoltre, controlla i messaggi nella scheda Strumenti per i Webmaster di Google che ti avvisano di attività dannose o di errori sul tuo sito come Errori di scansione e errori HTML.

Con le penalità, devi tenere presente che se non vi è alcun segno di penalità manuale, può ancora essere automatico - per il quale Google non ha potuto informarti. Utilizzando uno o più strumenti SEO come SEMrush, Ahrefs, Moz, Majestic o Sistrix per analizzare in modo approfondito cosa è successo alle tue classifiche di Google è un buon inizio se non li usi già su base costante.

12.Modifiche di hosting o limitazioni

Un cambiamento di hosting non ha realmente un effetto sul traffico del sito da solo. Ma è possibile che il nuovo pacchetto di hosting abbia più limitazioni rispetto a quello precedente e influenzi direttamente la velocità del sito, la capacità delle visite, il caching, alcune logiche di base sul tuo sito web e altri problemi di back-end come query di database, ecc. tutto ciò che influenza il volume di traffico che il tuo sito Web può sopportare.

È necessario esaminare i registri di accesso e degli errori e verificare in che modo la data di modifica dell'hosting è correlata alla curva del traffico. Un problema tecnico come questo mostrerebbe immediatamente una caduta.

13. Aumento della concorrenza e/o dirottamento dei contenuti

In mercati altamente competitivi in cui i contenuti e le strategie SEO vengono utilizzati molto, è molto probabile che un concorrente dirotta il tuo programma SEO - scoprendo le parole chiave e i backlink più preziosi - e reindirizzando il traffico verso il loro sito web. In questo caso, il traffico organico diminuisce dopo aver perso i ranghi di Google e dovresti trovare un marketer SEO che ti aiuti con una nuova strategia e ottimizzazione dei contenuti.

14. Backlink tossici

Le minacce esterne come i backlink tossici sul tuo sito sembrano facili da individuare, ma possono assumere forme molto diverse. Controlla la salute e la forza del sito nel webmaster di Google. Quindi fare un'analisi a ritroso. Rimuovere i backlink spammy (o "tossici") se ce ne sono e decidere come comportarsi con quelli a bassa autorità. Quindi invia il sito Web per la nuova indicizzazione tramite lo strumento del motore di ricerca webmaster.

Ci sono molti strumenti per i controlli del sito che ti mostreranno backlink tossici, come ad esempio SEMrush .

Come aumentare nuovamente il traffico sul sito

Ricorda che l'algoritmo di Google è anche piuttosto complesso e se stai facendo le cose con meticolosità e pazienza, il traffico del sito web verrà superato. I motori di ricerca continuano a premiare i siti web che offrono contenuti di valore e un'esperienza utente eccellente, quindi con gli sforzi validi e costanti il tuo sito può tornare presto in pista con un pieno recupero del volume di traffico.

Lo scopo di questo articolo è di aiutarti a gestire il calo del traffico del sito web da solo. Ma non fermarti qui, l'aiuto è sempre disponibile. Trova un esperto o contatta un'agenzia web per affrontarlo, come SitiwebJoomla.

Leggi anche: Come ridurre la frequenza di rimbalzo del tuo sito web in 15 mosse

Fonte per l'articolo: devrix.com 

Vuoi ricevere consigli e strategie di sull'uso del tuo sito Joomla?

Seguirci su Google+ o Su Facebook è il migliore sistema per non perdere nessuna notizia.

 

Siti web Ottimizzati

Realizziamo siti che decollano sui motori di ricerca! Grazie a servizi di posizionamento e marketing tuoi contatti aumenteranno.  Siamo esperti certificati sicuri di portare risultati!

Precisione nelle consegne

Rispettiamo le consegne! Lavoriamo direttamente online in modo da non farti avere mai  avere "brutte sorprese" e di sviluppare un sito web che rispetta le tue idee.

Assistenza Dedicata

Joomla! è facile da usare in autonomia comunque in ogni caso, consegnato il progetto, ti assisteremo fino a che non avrai imparato ad usare alla perfezione il tuo sito!

Servizi Dedicati a Joomla! ®

Orario Uffici - Info

Dal lunedì al venerdì: 09 - 13.30 e 14.30 – 18.30
Telefono     +39 0583.329164
Cellulare     +39 342.8610009

Fax            +39 0583.1646749